CHIUSA CONTRO IL GAETA LA STAGIONE IN A1

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA SALUTA LA SERIE A1 DOPO LA SCONFITTA RIMEDIATA SABATO IN CASA COL GAETA IL PRESIDENTE GIRASA: “MA PER LA SOCIETA’ NON FINISCE QUI”

Non è certo finita nella maniera migliore l’ultima gara in Serie A1 della poule play out per l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa.

Il risultato conclusivo di 18-34 per il Gaeta parla, in effetti, di un match a senso unico Anche se la partita disputata nella palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino sembrava fosse cominciata per il verso giusto per i padroni di casa.

I ragusani allenati da Roberto Giuffrida cercavano di tenere testa ad uno scatenato Gaeta che non voleva di certo sapere di sospendere la striscia positiva di vittorie. Quindi si è andato avanti in qualche modo punto a punto per i primi 15 minuti di gioco.

Poi, troppi errori in attacco hanno fatto sì che la squadra ospite prendesse il largo. Il margine, diventato consistente, non è più stato recuperato dai ragusani.

Si è trattata di una partita molto complicata alla luce delle innumerevoli assenze in casa iblea.

“Se fossimo stati tutti – chiarisce il presidente Giuseppe Girasa – sicuramente ce la saremmo potuta giocare proprio come l’ultima volta quando i laziali sono stati nostri ospiti. Ma ormai è acqua passata. Purtroppo salutiamo la Serie A1 non nel modo migliore.

Sicuramente questa avventura ha fatto crescere di livello la società.

Non in termini di risultati ma per l’enorme esperienza accumulata sulla gestione di far andare avanti una squadra a questi livelli. E’ fin troppo evidente che molti errori non saranno commessi nuovamente.

Infatti, adesso si ripartirà proprio dalle basi della nostra società con l’intento di costruire un organico ancor più capace e determinato nello sviluppo di questa disciplina sportiva sul nostro territorio.

Faremo in modo che la società iblea possa traghettare in maniera convinta e determinata verso nuove esperienze future.

Intendiamo ringraziare di cuore tutti i tifosi che ci sono stati vicini. Sperando che abbiano apprezzato il fatto di aver potuto vedere e vivere le emozioni della massima serie.

Sono arrivate a Ragusa squadre di altissimo livello. E ringraziamo, naturalmente, anche i nostri sponsor: Andrea Licitra, Vaillanti Italia, Abiomed e altri ancora. Senza di loro questa avventura non avrebbe potuto avere luogo.

Li ringraziamo per avere creduto in noi e per la fiducia accordataci. Di certo, non finisce qui”.

Intanto il campionato under 15 continua. L’8 aprile i piccoli ragusani saranno in campo a Siracusa contro l’Albatro. Sempre nella stessa giornata e nello stesso palazzetto, ma nel pomeriggio, giocherà pure l’Under 13.

 

Staff Pallamano Ragusa
Ufficio stampa Giorgio Liuzzo