Senza titolo-2

Comunicato Stampa

Ragusa – Lunedì 18 gennaio 2016

La Pallamano Ragusa corsara a Capo d’Orlando e grazie ai tre punti

ritorna prima da sola in classifica approfittando della sconfitta casalinga

dell’Aetna Mascalucia.

Scalone: “Con i paladini è stata una partita difficile”

 

Pallamano Ragusa 2015-2016La Pallamano Ragusa vince ancora una volta e conserva il primo posto in classifica nel campionato di Serie B. Stavolta la posizione di leadership viene conquistata in solitaria approfittando dello stop dell’altra capolista, per il momento ex: l’Aetna Mascalucia, infatti, è stata battuta in casa dall’Handball Messina con il risultato di 28-29. Il sette di Danilo Scalone, invece, si è imposto con il punteggio di 26-24 (primo tempo 12-10 per i ragusani) sul campo per nulla facile dell’Esperia Orlandina. Un match combattuto sin dall’inizio, punto a punto e quindi tiratissimo. “Le numerose assenze – afferma l’allenatore ibleo – hanno giocoforza condizionato il nostro rendimento. Ma siamo riusciti comunque a fare valere il nostro gioco, molto di più in difesa che in attacco. Infatti, essendo le dimensioni del campo di Capo d’Orlando più piccole del normale, abbiamo avuto parecchie difficoltà sia con i contropiedi, quasi nulli, sia con gli schemi in avanti, meno fruttuosi del solito. Abbiamo, invece, giocato una partita molto attenta in difesa. E ritengo che questo abbia fatto la differenza”. Nella ripresa, a causa di un blackout, il gioco si è interrotto per una decina di minuti sul punteggio di 14-18 per gli ospiti. Alla ripresa delle ostilità, però, si è spenta la luce in campo per la Pallamano Ragusa che, infatti, a un certo punto, è andata anche sotto di uno. “Per fortuna, però – sottolinea il presidente Giuseppe Girasa – siamo riusciti a riprenderci, a scavalcare di nuovo nel risultato gli avversari e a portare a casa i tre punti. Sì, è vero, adesso ci troviamo di nuovo al primo posto in classifica da soli. Ma continuo a ripetere che lì davanti è molto dura perché abbiamo visto che le squadre più attrezzate possono dettare legge ovunque. E tutto dipenderà dalla quantità di errori che compie una squadra rispetto ad un’altra. E’ indispensabile, per quanto ci riguarda, che l’organico possa essere recuperato pienamente. Perché come abbiamo visto nessuno regala niente”. Super prestazione, ancora una volta, del sempreverde Salvatore Russo che ha realizzato 9 reti, bene anche Salvatore Girasa con sette e Giorgio Raniolo autore di quattro marcature. Sabato, la Pallamano Ragusa sarà di scena sul campo dell’Aetna Mascalucia.

 

Staff Pallamano Ragusa

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo