andrea-licitra-pallamano-ragusa-logo-p

Comunicato stampa

Ragusa – Lunedì 08 maggio 2017

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA CHIUDE IL

CAMPIONATO VINCENDO AI RIGORI LA SFIDA CON IL

CUS PALERMO.

E ADESSO SI PENSA GIA’ ALLA PROGRAMMAZIONE PER IL TORNEO DI SERIE A1

 

L'ANDREA LICITRA PALLAMANO CHIUDE VINCENDO AI RIGORIL’Andrea Licitra Pallamano Ragusa ha chiuso il campionato di Serie A2, quello che ha laureato il sette ibleo al primo posto con la contestuale promozione nella massima serie, con una vittoria. I ragusani, infatti, hanno battuto il Cus Palermo ai rigori, dopo che il tempo regolamentare si era concluso con il punteggio di 24 pari. I padroni di casa, alla fine, si sono imposti con il risultato di 28 a 27.

Da segnalare, inoltre, che Federico D’Alberti ha realizzato in questo match ben 11 reti, vincendo a pieno merito il titolo di capocannoniere del torneo.

Mentre l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa è riuscita ad aggiudicarsi un altro riconoscimento di prestigio, quello dell’imbattibilità tra le mura amiche durante tutto il campionato.Ma come è andato il match? Ragusa ha concesso poco e niente nei primi minuti di gioco. La squadra ospite non è riuscita ad andare a segno grazie ad una difesa tosta. Poi a metà del primo tempo, black out per i locali. Il Cus Palermo ne ha approfittato, rimontando il vantaggio conquistato dagli iblei.

Si è andati avanti punto a punto sino alla fine del primo tempo dove ha avuto la meglio il Palermo con il risultato di 12-13. Nel secondo tempo la storia non cambiava.

I ragusani non riuscivano a trovare il giusto equilibrio facendo parecchi errori in attacco sia nel tiro finale che nei passaggi. Si arrivava col massimo vantaggio per la squadra ospite (16 a 21). A neanche 10 minuti dalla fine, il tecnico Russo chiamava time out, suonava la carica e in campo scendeva un altro Ragusa. Cominciavano le giocate veloci, il portiere Anzaldo chiudeva la propria porta e gli errori si limitavano al massimo. Questo permetteva una rimonta di ben 8 reti. Il secondo tempo finiva dunque in parità ed erano necessari i rigori per decretare i vincitori.

Ormai una garanzia in queste circostanze, i due portieroni Schembari e Anzaldo scendevano la saracinesca parando due rigori e permettendo all’Andrea Licitra di chiudere in bellezza il campionato. “Era una partita che ci tenevamo comunque a vincere – sottolinea l’allenatore Russo – e ci siamo riusciti proprio in conclusione dopo una rimonta che ci ha consentito di mettere in luce la nostra forza. Ci tenevamo a regalare una ulteriore soddisfazione ai nostri tifosi. E ci siamo riusciti”.

 

Staff Pallamano Ragusa

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo