L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA SALUTA LA SERIE A1

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA PERDE A BENEVENTO ED E’ ORMAI CONDANNATA ALLA RETROCESSIONE: “RAMMARICHI NE ABBIAMO PARECCHI MA ORMAI E’ ANDATA IN QUESTO MODO”

La sconfitta subita sabato sul campo del Benevento (47-20 il risultato finale per i campani) ha sancito la retrocessione della squadra iblea che non è riuscita, purtroppo, a causa di tutta una serie di circostanze, ad interpretare nella maniera migliore la massima serie.

Per quanto riguarda il match sul campo di Benevento quello che purtroppo si temeva alla vigilia è stato rispettato. Cioè, un disastro totale.

“Siamo partiti in pochi – sottolinea il presidente Giuseppe Girasa – e anche questa volta buona parte della formazione titolare mancava.

E chi era in campo, di certo non ha reso la vita difficile al Benevento, anzi tutt’ altro.

Poca grinta, poca determinazione. Ma del resto non si possono addossare responsabilità a chi ha calcato il parquet.

Anzi, i ragazzi sono da elogiare per aver cercato di tenere alto il nome della nostra squadra seppur invano.

Quindi, nulla da salvare per quanto riguarda questa trasferta in cui sia l’attacco che soprattutto la difesa hanno fatto acqua da tutte le parti.

La stagione è andata come andata. Rammarichi? Sì, ne abbiamo. Ma purtroppo è finita in questo modo”.

Adesso, c’è l’ultima partita della stagione, la fase conclusiva della poule salvezza. Sabato prossimo il sette allenato da Roberto Giuffrida dovrà vedersela con il Gaeta.

Ma l’esito del match è assolutamente ininfluente rispetto al fatto di potere salvare la stagione.

“Speriamo nel corso di questa settimana – continua Girasa – di poter recuperare qualcuno contro il Gaeta.

Il match è in programma giorno 24. Almeno cercheremo di fare bella figura”. Ottima invece la prestazione degli Under 15 che, nonostante la sconfitta, hanno giocato una buona pallamano.

Per tutto il primo tempo e per buona parte del secondo, i piccoli ragusani hanno tenuto botta anche se poi hanno lasciato campo aperto alla più esperta compagine dell’Avola andando sotto di 4 goal.

“Peccato perché – commenta il tecnico Giorgio Raniolo – considerando che ben 3 dei “titolari” erano assenti in quanto in gita scolastica, i ragazzi si sono difesi alla grande.

Segno che tutto il gruppo Under lavora bene e risponde bene. Ribadisco: è stato un peccato solo per la sconfitta perché ce la siamo giocata fino alla fine”.

 

Staff Pallamano Ragusa
Ufficio stampa Giorgio Liuzzo