andrea-licitra-pallamano-ragusa-logo-p

Comunicato stampa

Ragusa – Lunedì 27 marzo 2017

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA VINCE AI RIGORI 

LA TRASFERTA SUL CAMPO DEL CUS PALERMO

E CONSOLIDA LA POSIZIONE DI CAPOLISTA NEL CAMPIONATO DI SERIE A2

 

L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA VINCE AI RIGORIL’Andrea Licitra Pallamano Ragusa è tornata da Palermo con un’altra vittoria. Ottenuta ai rigori, con il punteggio di 32-33, dopo che il risultato era finito in parità durante il tempo regolamentare, ma che ancora una volta testimonia la grande determinazione del sette allenato da Salvatore Russo di riuscire a chiudere il torneo in testa alla classifica, circostanza che vorrebbe significare il salto di categoria nella massima serie. E dire che la partita era cominciata male per gli ospiti iblei che, evidentemente, non erano scesi in campo con il giusto piglio. “Non siamo riusciti – racconta, Salvatore Girasa – a prendere il giusto ritmo partita. E il Cus Palermo, più affamato di punti, forse, rispetto a noi, al fine di evitare la retrocessione, ci ha castigato in più di una occasione.

E non è un caso che i padroni di casa si siano portati avanti sino ad accumulare un vantaggio di sei lunghezze”. Il primo tempo si è chiuso con il risultato di 13 a 8. Nella ripresa, tutto cambia. Il sette ibleo suona la carica e comincia, passo dopo passo, a rimontare. Una difesa molto più attenta, un attacco più studiato, per non parlare delle grandi parate su rigore di Anzaldo e Schembari, oltre a uno scatenato Girasa che alla fine metterà a segno dodici marcature, consentono ai ragusani di riportarsi sotto, addirittura a meno due. Negli ultimi minuti di gioco succede di tutto. L’Andrea Licitra Pallamano Ragusa si ritrova con due giocatori in meno, espulsi, oltre che con un rigore a favore dei padroni di casa.L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA VINCE AI RIGORI

Ma le avversità non fiaccano il morale e la voglia di vincere del gruppo ibleo che riesce a pareggiare proprio allo scadere. Ai tiri di rigori, i ragusani sono più precisi e riescono a portare a casa la vittoria, anche se il bottino è “solo” di due punti. Adesso, l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa ha allungato nei confronti della seconda in classifica di sette lunghezze e attende di verificare l’andamento delle prossime gare. “Una cosa è certa – afferma l’allenatore Russo – nessuno ci regala niente. E ogni punto ottenuto è frutto della nostra grinta, caparbietà e voglia di vincere”. Per l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa, in cui sono da segnalare anche le dieci realizzazioni di D’Alberti, ci sarà adesso un’altra trasferta, sul campo dell’Alcamo, anche in questo caso affamato di punti per evitare il rischio retrocessione.

 

Staff Pallamano Ragusa

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo