andrea-licitra-pallamano-ragusa-logo-p

Comunicato stampa

Ragusa – Giovedì 16 novembre 2017

ULTIMA CHIAMATA PER L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSA

CHE SABATO IN CASA CONTRO IL BENEVENTO DEVE PROVARE

ASSOLUTAMENTE A VINCERE PER SALVARE LA STAGIONE IN A1

 

ULTIMA CHIAMATA PER L’ANDREA LICITRA PALLAMANO RAGUSAProva del nove per l’Andrea Licitra Pallamano Ragusa. Che, a maggior ragione in questa occasione, non può permettersi di perdere.

E non tanto perché il prossimo avversario, al pari dei ragusani, è ancora a quota zero punti nella classifica di Serie A1, quanto perché se non si inverte stavolta la tendenza, allora difficilmente si avrà l’opportunità di recuperare il terreno perduto.

Sono queste le premesse della sfida che il sette allenato da Roberto Giuffrida è chiamato a sostenere sabato 18 novembre tra le mura amiche.

Alle 19, presso la palestra Sebastiano Parisi di via Bellarmino, arriva il Benevento.

I campani sono assolutamente da temere. E non solo perché, proprio di recente, si sono rafforzati, facendo in modo che il proprio organico diventi più competitivo, ma anche perché, nelle varie gare che hanno sostenuto durante questa fase di andata, al di là delle sconfitte, hanno dimostrato di essere particolarmente reattivi, perdendo le varie contese con scarti risicati.

“Di certo c’è – sottolinea il presidente Giuseppe Girasa – che, al confronto con le altre, questa dovrebbe essere più una squadra alla nostra portata.

Ma io non ci scommetterei più di tanto. Nel senso che se ci convinciamo di questo, rischiamo di prendere sottogamba l’incontro quando, invece, sappiamo che non dobbiamo distrarci e che la concentrazione deve essere massima.

Mi auguro che tutti i segnali positivi fatti registrare nelle ultime partite possano convergere in occasione di questa gara che per noi diventa di cruciale importanza.

Perdere ancora, infatti, significherebbe dimenticare, forse definitivamente, la possibilità di abbozzare un minimo recupero.

Insomma, diventerebbe dura per non dire impossibile. Se invece riuscissimo a vincere, a parte acquisire un poco più di fiducia nelle nostre potenzialità, si comincerebbe a guardare al domani con una prospettiva differente”.

Per quanto riguarda l’infermeria, ci sono ancora alcune scelte che bisogna effettuare. Infatti, Federico D’Alberti non ha ancora pienamente recuperato la piena funzionalità del dito dopo l’infortunio sul campo del Conversano.

Anche Salvatore Girasa non è ancora al top della condizione e il suo utilizzo è in dubbio.

Chi di certo non sarà della partita è Flavio Malfitano, alle prese con uno strappo muscolare al polpaccio.

E’ stato pienamente recuperato, invece, il terzino Massimiliano Esposito. Sarà il tecnico Giuffrida, a ogni modo, a valutare pienamente le condizioni degli effettivi poco prima di scendere in campo.

 

Staff Pallamano Ragusa

Ufficio stampa Giorgio Liuzzo